Tu sei qui

Talamone tra storia e paesaggi mozzafiato

Posizionato su un promontorio roccioso tra il Parco della Maremma e l’Argentario, Talamone, nel Comune di Orbetello, è una delle località più suggestive della Provincia di Grosseto e a maggiore incidenza turistica, grazie alle sue risorse marittime, portuali e paesaggistiche. Già soltanto arrivando, lo spettacolo che ci si presenta è notevole: quello che ci troviamo davanti è un piccolo borgo circondato da mura e sovrastato da una Rocca che sembra voler dominare l'intero arcipelago toscano. E in effetti, il panorama che si scorge proprio dal punto più alto del promontorio è di quelli mozzafiato: sono visibili il Giglio, Monte Argentario, e nelle giornate chiare, anche Montecristo, l'Elba e perfino la Corsica, tutti circondati da un mare che risplende. Talamone, comunque, non è solo un borgo dal grande impatto paesaggistico ma offre al turista anche molta storia, a partire dalla Rocca Aldobrandesca, costruzione duecentesca, che funse addirittura da punto di ritrovo per i Garibaldini della Spedizione dei mille. L'aspetto attuale, con 4 torri e una struttura ben fortificata, si deve a secoli di interventi, anche a scopo restaurativo, che le hanno permesso di restare in piedi e anzi, di ampliarsi. Oltre alla Rocca, l'elemento che forse più colpisce di Talamone è costituito senza dubbio dalle mura, che racchiudono la parte più antica del paese, in un turbinio di strade intrecciate e piccoli vicoli che montano su fino alla cima del promontorio. Anche le mura devono la loro esistenza agli Aldobrandeschi che nel '200 dominarono la zona e la loro permanenza ai numerosi restauri a cui sono state sottoposte, uno su tutti quello novecentesco che rimediò, dove possibile, ai danni della II guerra mondiale. Le altre architetture militari situate nei dintorni del borgo sono la Torre di Capo d'uomo, facente parte del sistema di difesa dello Stato dei Presidi spagnolo del '500, la Torre delle cannelle, costruita dai Medici a metà Cinquecento, e la torre di Talamonaccio, il cui compito principale era quello di tenersi in contatto con il vicino Forte delle Saline per coordinare la sorveglianza marittima della zona. Per gli amanti dell'archeologia, invece, da visitare è il tempio di Talamonaccio, tempio etrusco risalente alla fine del IV secolo, momento in cui Romani ed Etruschi già si scontravano per il dominio del territorio. Ce n'è anche per chi ama lo sport, con le spiagge in cui si può praticare Kitesurf, e per chi ama gli animali e la natura, con l'Acquario della Laguna e il vicino Parco della Maremma che ha la sua entrata più meridionale proprio nei pressi di Talamone.

Talamone
Località: 
Comune di: 

Accesso utente